Pinterest SEO

Consigli SEO per Pinterest

Pinterest

Pinterest e SEO, due mondi lontani? Non è detto. E’ possibile fare SEO con Pinterest? Pinterest in Italia non ha ancora raggiunto il successo ottenuto in altri Paesi, ma comunque continua a crescere, e può essere un ottimo strumento per curare la propria presenza online, la propria strategia di comunicazione, e anche per mandare traffico al nostro sito o blog.

La SEO, ovvero la search engine optimization, è fondamentale se vogliamo ricevere visite dai motori di ricerca, e questo non vale solo per il nostro sito web, ma anche per i profili social.

In alcuni casi sui Social Network, le personalizzazioni e le ottimizzazioni sono limitate e, ad ogni modo, lo sono sempre se paragonate agli interventi possibili sul nostro sito, ma comunque con piccoli accorgimenti possiamo migliorare il posizionamento di, ad esempio, il nostro account su Pinterest.

Prima di occuparvi dell’ottimizzazione, ricordate però di rendere interessante e ricco di contenuti il vostro account.

Gli elementi che dovete poi tenere in considerazione sono:

  1. nome attività
  2. immagine
  3. nome utente
  4. informazioni
  5. luogo
  6. sito web

Il “nome attività” è il vostro nome, nel caso di profilo personale, o quello della vostra attività, mentre il nome utente, è importante perché andrà a comporre l’URL, ad esempio il mio è lorenz041 e, di conseguenza, l’URL del mio profilo è www.pinterest.com/lorenz041

L’immagine è il vostro avatar, o nel caso di un’attività, un logo o quello che preferite, che possa aiutarvi a rendere riconoscibile il vostro brand.

Nella sezione “informazioni” descrivete brevemente quello che fate, cercando di essere sintetici, ma originali ed efficaci, naturalmente cercate anche di usare le parole chiave di vostro interesse.

Non dimenticate anche di indicare un “luogo” in particolare se svolgete un’attività sul vostro territorio, ad esempio avete un ristorante.

In fine, indicate l’url del vostro sito, e seguite le istruzioni per renderlo “verificato”.

Su “impostazioni account” (settings) potete anche associare al profilo altri account dei più noti social network.

Una volta che il vostro profilo sarà completo fate attenzione anche ai nomi delle board e alle loro descrizioni, ottimizzate i contenuti, comprese ovviamente anche le descrizioni di ogni singolo PIN, così come se steste lavorando su un vostro sito, senza lasciare nulla al caso.