Si può guadagnare scrivendo online?

Si può guadagnare scrivendo online

E’ possibile guadagnare scrivendo online? Torno su un argomento, almeno in parte, già trattato in passato, e in effetti si può dire che sia uno dei miei preferiti. Questa volta però ne parlo con sfumature un po’ diverse, d’altra parte si cresce, si cambia, (si invecchia), ecc.

Qualche giorno fa, parlando con una persona che mi aveva chiesto che lavoro facessi, cosa sempre piuttosto difficile da spiegare efficacemente, e non dilungandosi troppo, tra le varie cose, ho detto che scrivo per alcuni siti web. La risposta, in gran parte prevedibile, è stata “ma ti pagano?”, a quel punto, lo confesso, forse in modo poco elegante, non son riuscito a trattenere una risata.

Ho poi ripreso il controllo e spiegato che, di sicuro non lavoro gratis. Sono seguite altre domande, e ho colto un certo interesse, della serie “piacerebbe anche a me guadagnare scrivendo“.

Capito, a questo punto, che mi trovavo davanti ad una persona interessata a comprendere meglio come funzionavano certi meccanismi, mi sono sentito quasi in dovere, di chiarire che quello che avevo spiegato in poche parole non era una cosa facile, e che io per renderlo il mio lavoro, e farlo essere effettivamente remunerativo, c’ho impegnato diversi anni.

Ripropongo qui, perché ritengo possano essere cose utili a chi si affaccia al mondo del lavoro online, alcune delle cose che ho spiegato al mio interlocutore.

Per prima cosa ho detto che ho fatto molta gavetta, se così vogliamo chiamarla, ovvero per anni ho scritto per un tozzo di pane, o a volta neanche quello, anche se, visto che ho iniziato nel 2000, fare paragoni con la situazione attuale è molto difficile.

Poi ho detto un’altra cosa, che credo sia fondamentale, ovvero che dopo che ci si è fatti le ossa, si ha maturato un po’ d’esperienza, si sa quello che si fa, non ci si deve svendere.

Meglio, per assurdo, scrivere gratis sul proprio blog, o per altri siti, che di diano davvero visibilità però, piuttosto che scrivere per 1 o 2 euro (c’è anche qualche simpaticone che vi proporrà 50 centesimi o meno).

Se siete bravi, sapete proporvi, e vi rendete visibili, ad esempio tenendo aggiornato il vostro blog personale o collaborando, anche gratis, con qualche sito di settore, veramente di qualità, le proposte di collaborazione, quelle serie, prima o poi vi arriveranno.

Ma quanto chiedere quindi per un testo? Non vi posso rispondere, ci sono troppe variabili da valutare. In linea di massima, pensate a quanto tempo, impegno e conoscenze vi servono per produrlo. Vendereste mai un’ora della vostra vita per 2 o 3 euro? Spero proprio di no.