Come essere più produttivi lavorando di meno

Come essere più produttivi

Siamo ad agosto e molti, se già non l’hanno fatto, se ne andranno presto in ferie. Naturalmente non mancheranno anche quelli che rimarranno in città a lavorare, e anche, tra chi lavora attraverso Internet, chi si porterà il lavoro in vacanza.

Il bello di lavorare online è anche questo. È possibile farlo da qualsiasi posto, a patto naturalmente che ci sia una connessione alla rete.

In effetti, lavorare un po’ anche dall’albergo, magari in una non certo rara, in questa strana estate, giornata di pioggia, potrebbe non essere una cattiva idea, ma se possibile, molto meglio staccare la spina del tutto, almeno per qualche giorno, e questo non vale solo per l’estate.

Gestire il tempo, quando si lavora in proprio, e magari lo si fa da casa, non è molto facile, ho già dedicato un post all’argomento, che potete trovare a questo link. Il rischio quando non si hanno orari, capi ufficio, ecc. è quello di diventare poco produttivi, un bel problema se non si può contare su entrate fisse.

Si tratta di un lusso che chi lavora in proprio non può proprio permettersi. Anche lavorare sempre però, o comunque per molte ore al giorno, ogni giorno, può non essere una grande idea.

Stare tante ore al computer non sempre significa essere produttivi, molto tempo lo passeremo e leggere stupidaggini su Facebook, in giochi, e vedendo video, o magari semplicemente fissando il monitor inebetiti.

Molto meglio organizzarsi e, visto che non abbiamo nessun obbligo di orario, ottimizzare il lavoro in modo da goderci poi il tempo libero.

Se abbiamo un lavoro da fare, e lo finiamo in 3 ore, possiamo benissimo uscire a fare una passeggiata o dedicarci ad altre attività. Non dobbiamo per forza iniziare un altro lavoro, in particolare se non ne abbiamo voglia. Finiremo per farlo male, e probabilmente perdendo anche un sacco di tempo.

Se un giorno non riuscite a concentrarvi, piuttosto che rimanere al pc lavorando male e lamentandovi, schiacciate un sonnellino, andate in palestra o a fare shopping. Godetevi un po’ la vita insomma. Il vostro lavoro, di certo ne beneficerà. Ricordatevi poi di fare anche attenzione alla dieta, mangiate poco e sano, sarete più svegli e produttivi.

Darsi degli orari, delle regole, dei limiti, gestire efficacemente il nostro tempo, cercare di essere il più produttivi possibili sono tutti aspetti molto importanti per un freelance, ma a volte non lavorare è la scelta migliore. Dopo che avrete staccato un po’, avrete più energia, maggiore entusiasmo e nuove idee.